sabato 8 marzo 2014

Ultime letture: Almanacco di Linus 1965

Strana pubblicazione questa, allestita al termine del primo anno di vita della più longeva rivista a fumetti. È un vero e proprio libro, con 144 pagine rilegate e copertina rigida, ma il contenuto eterogeneo è quello di un numero della rivista.
Si parte con 8 pagine a colori che ospitano sei tavole domenicali dei Peanuts e due di Krazy Kat; seguono un breve episodio di Li'l Abner (strisce dal 18/12/1963 al 29/01/1964) ed il successivo di Fearless Fosdick (dal 30/01/1964 al 07/03/1964) di Al Capp.
Il contenuto si fa variabile nelle pagine successive con una doppia tavola di Walt Kelly (uno spartito musicale accompagnato dai personaggi delle strisce di Pogo), una sola tavola di B.C. di Johnny Hart, un racconto di Robert Sheckley con due illustrazioni di Guido Crepax e una vignetta a tutta tavola di Girighiz di Enzo Lunari.
L'almanacco prosegue con un episodio di Buck Ryan di Jack Monk (strisce dalla L151 alla L270) ed una storia di J. C. Forest con protagonista Bibì Cianuro, 24 pagine stampate in bianco, nero e due tonalità di blu.
Il libro si conclude con un lungo episodio di Dick Tracy di Chester Gould, 64 pagine con strisce e tavole dal 28/03/1950 al 16/07/1950.
Alla fine, nonostante il fastidio per le tavole rimontate, la lettura del libro risulta piacevole poiché le storie selezionate per la pubblicazione sono di prima qualità, anche a tanti anni di distanza.