venerdì 9 aprile 2021

Ultime letture: Stirpe di pesce 5 + Abissi lontani + Talassa

Dopo i primi quattro volumi, ecco giungere a conclusione la bellissima serie di Laura Spianelli; insieme al quinto ed ultimo albo, ho preso anche lo spin-off Abissi lontani e la mini storia Talassa con la sua elegante confezione. Il tredicesimo capitolo di Stirpe di pesce è in bianco e nero e conclude la vicenda degli abissali nella terra degli asciutti. Il successivo, a colori, è la resa dei conti nella riserva; segue un epilogo di quattro tavole. Nell’ultimo volume è presente anche una storia in prosa, uno di quei “contenuti extra” che completano e impreziosiscono ogni albo e dei quali è interamente composto Abissi lontani, che in 34 pagine in bianco e nero presenta tre belle storie a corredo della trama principale. Con il crowdfunding ho ricevuto Talassa, una bella cartellina con dentro delle meravigliose stampe in formato A5, fra cui le quattro in bianco e nero con l’omonima storia (oltre a segnalibri ed altri materiali). Alla fine, Stirpe di pesce è un bellissimo fumetto ed un grande progetto portato a compimento con passione ed impegno.



I libri sono autoprodotti, per ordinarli seguire le indicazioni contenute nel sito.

mercoledì 7 aprile 2021

Ultime letture: Monokerostina

Paganini non ripete, Alessandro Baronciani si. Con questo slogan si chiarisce subito che l’idea di spezzettare una storia a fumetti in tanti piccoli albetti e metterli in una scatola, era già stata proposta quattro anni prima per Come svanire completamente. Qui le cose funzionano in modo un po’ diverso, ma seguendo il solco tracciato. I dodici librettini spillati a colori, ciascuno di 12 pagine più copertina, sono inseriti nella scatola di un medicinale e nel bugiardino si legge l’introduzione alla storia. Annalisa è dallo psichiatra che dopo averla ascoltata, le consegna queste pasticche, da prendere una al giorno, che la faranno sognare. I frammenti di sogno, messi insieme secondo un ordine che questa volta l’autore ci indica, formano una storia fantastica e tragica. Una piccola grande storia, un bel fumetto, senza stare a domandarsi se avrebbe funzionato ugualmente, come libro normale, senza gli elementi cartotecnici che sono diventati un marchio di fabbrica di Baronciani. C’è la protagonista, studentessa schernita dai suoi compagni di scuola, le sue fantasie con al centro un unicorno e ci sono gli extraterrestri. L’autore resta fedele al suo stile e racconta una storia intimistica, in cui più che i fatti esterni, valgono le riflessioni di Annalisa, ciò che avviene nella sua testa, sogni o fantasie che siano. Per chi ama Alessandro Baronciani, questo è un altro bellissimo fumetto.


Il libro è esaurito.

lunedì 5 aprile 2021

Ultime letture: La vita di Namazuko

Daisuke Ichiba racconta di una ragazzina che ha perso un braccio da piccola, poi è rimasta orfana ed ora cerca di arrivare alle porte del paradiso per poter parlare con la madre. Mitsue, la mamma di Namazuko, era stata campionessa di “shōgi con la sola pedina del re”, aveva scritto un libro autobiografico che viene consegnato alla ragazza e pertanto anche a noi viene raccontata la vita di Mitsue, più che quella di Namazuko. Lo stile grafico naif, le anatomie sbagliate, i volti distorti, non invogliano certo chi si trovasse a sfogliare distrattamente questo libro, ma alla lettura, risulta una storia molto intensa, oltre che estremamente fantasiosa e crudele nei confronti della protagonista. Uno di quei libri che ci ricordano come, oltre ai fumetti bellini e precisi e a quelli volutamente o provocatoriamente brutti, sporchi e cattivi, ci sia ancora molto altro, di difficile classificazione.


Il libro è pubblicato da Hollow Press, costa 15 euro e può essere ordinato sul sito.