giovedì 1 dicembre 2016

Ultime letture: Made in Japan

Questo libro è un'antologia, con sedici storie inedite di autori francesi e giapponesi, realizzata nel 2005 per raccontare il Giappone e la sua cultura. Abbiamo quindi stili e soluzioni molto diversi fra loro: c'è chi si è inventato una storia e chi ha realizzato più che altro un resoconto del proprio soggiorno nel paese orientale. Alcuni autori si fanno leggere con piacere, altri risultano più noiosi, qualcuno rinuncia al fumetto a favore di testi ed illustrazioni: un libro a corrente alternata. Fra tutte le storie la mia preferita è quella di Nicolas De Crécy che fa narrare in prima persona ad un personaggio che è un disegno, mandato in Giappone dal suo "capo" per assorbirne la cultura visiva e prendere letteralmente forma; un'idea geniale. Nel complesso, fra alti e bassi, è un buon libro che si può leggere ma che non entusiasma più di tanto.

Tavola da Ora posso anche morire di Aurélia Aurita.

Tavola da I nuovi dèi di Nicolas De Crécy.

Tavola da Nella viuzza amore di Frédéric Boilet.

Tavola da La festa dei cavalli di Daisuke Igarashi.

Il libro è pubblicato da Coconino Press, risulta esaurito e non resta che il mercato dell'usato.