martedì 4 ottobre 2016

Ultime letture: Il mistero della grande piramide (due volumi Comic Art) + L'avventura immobile (Alessandro Editore)

Una delle opere più famose del fumetto mondiale di tutti i tempi, una di quelle che vanno fatte leggere a chi è digiuno di fumetti. Risale al 1950 ma ancora oggi riesce a tenere desta l'attenzione del letture dalla prima all'ultima pagina. Jacobs è maturato rispetto alla prima avventura di Blake e Mortimer, qui non abbiamo un'improbabile grande guerra mondiale ma un realistico piccolo traffico di reperti archeologici e quindi una credibile trama poliziesca sullo sfondo del mistero archeologico che circonda l'esistenza della camera di Horus. L'unico difetto che si può imputare è l'uso eccessivo di didascalie ripetitive, quelle che spiegano a parole la stessa cosa che vediamo nell'immagine. Per il resto è perfetto, con tutti gli ingredienti dosati in maniera ottimale.





Dopo Il mistero della grande piramide è bene rileggere anche L'avventura immobile, libro che uscì in Francia nel 1991 all'interno del progetto Le Dernier Chapitre (come spiegato in un articolo di Zona BéDé). Non è un fumetto ma un romanzo epistolare illustrato che si riallaccia alla seconda avventura di Blake e Mortimer.
Al termine dell'avventura in Egitto lo sceicco Abdel Razek aveva cancellato la memoria dei due amici e dopo molti anni spedisce loro una lettera, che riceveranno quando lui è già morto, in cui annuncia che li libera dall'oblìo restituendo il ricordo di quella notte. I due sognano contemporaneamente le stesse cose e vivono così la loro avventura restando immobili.






Il mistero della grande piramide è stato ristampato più volte, segnalo la migliore edizione di sempre: l'integrale in un solo volume con contenuti extra, pubblicato da Alessandro Editore ed acquistabile sul sito. Lo stesso editore ha stampato nel 2014 l'edizione italiana de L'avventura immobile.