venerdì 19 agosto 2016

Ultime letture: La notte dell'alligatore

Il titolo di una storia diventa quello di un'antologia con cui Coconino Press nel 2002 ripropone sei vecchie storie brevi disegnate da Jacques de Loustal. Quattro di queste sono scritte da Philippe Paringaux, una da Marc Villard ed una dallo stesso Loustal. La notte dell'alligatore è la più lunga, con le sue 28 tavole, ciascuna divisa in tre strisce (tranne due splash page all'inizio e alla fine) e, come al solito nelle opere di Loustal, procede senza nuvolette, solo con didascalie. È una storia triste e drammatica ma anche molto bella, racconatata alternando vari flashback e delineando molto bene i personaggi, con pochi tratti.
Anche le altre storie dell'antologia sono all'altezza, brevi spaccati di vite vissute pericolosamente. I fumetti di Loustal non potranno soddisfare tutti i palati, non saranno considerati capolavori assoluti, ma possiedono un fascino fatto di tanti piccoli particolari e di una riuscitissima unione fra testi e disegni, anche se tenuti separati.

Esempio di tavola in cui le didascalie palesano i pensieri della cameriera e le immagini segnano il breve lasso di tempo che trascorre, come un gioco enigmistico in cui bisogna trovare le differenze.



Tavola in cui i pensieri del protagonista riflettono le immagini, spesso riprese in soggettiva.


Il libro è pubblicato da Cononino Press, non risulta disponibile sul sito dell'editore ma può essere acquistato altrove.