martedì 12 luglio 2016

Ultime letture: Linus n. 613

In un anno Linus ha visto tre direttori: a giugno 2015 era ancora indicata come "direttore responsabile" Stefania Rumor. A luglio 2015 leggiamo: "direttore responsabile" Michele Dalai, "direttore" Giovanni Robertini e poi il nome della Rumor senza alcuna qualifica. In questo numero di giugno 2016 il "direttore" è Pietro Galeotti indicato come tale nel comunicato ufficiale dell'editore già dal 1 maggio.
Osservando l'andamento delle copertine in questo anno, si nota che Robertini aveva riportato la testata ad occupare tutta la larghezza e Galeotti ha tolto le scritte dell'occhiello, completando così il ritorno all'antico. Risulta simpatico il saluto a Marco Pannella in quarta di copertina, dove è stata riprodotta la copertina di Linus del maggio 1974 (ribattezzato Pannellinus) dedicata al referendum sul divorzio.

Copertina di Linus del maggio 1974.

Quarta di copertina di Linus del giugno 2016.

Per quanto riguarda i contenuti della rivista è troppo presto per valutare cambiamenti, ma contando le pagine dedicate ai fumetti si registra un incoraggiante aumento, dopo la diminuzione voluta dal precedente direttore. Molto gradito il ritorno di Ralf König con la prima puntata di Porn Story; per contro dispiace enormemente l'assenza di Tuono Pettinato che con i suoi Fumettisti Ragguardevoli ha contribuito in maniera simpatica ed intelligente alle celebrazioni della lunga storia di Linus. La speranza è che tutto l'insieme di mostre, dibattiti, articoli, ristampa dei primi 60 numeri, ecc., abbia accresciuto l'interesse non solo sulla nascita e la storia antica di Linus ma anche sull'attualità.


I numeri della rivista Linus, oltre che in edicola, possono essere acquistati dal sito Baldini & Castoldi anche in formato e-book.