domenica 1 maggio 2016

Ultime letture: Hal Starr

Sydney Jordan dopo la cessazione di Jeff Hawke riprende un personaggio che aveva creato in precedenza e realizza una sola storia di 44 pagine che in seguito viene colorata; questo libro propone inoltre la prima storia del 1953, di 12 tavole in bianco e nero.
Hal Starr è l'unico sopravvissuto fra coloro che atterrano su Marte durante la prima missione umana; sembra destinato a morte certa quando trova un manufatto alieno che si rivela essere un'astronave. Da qui inizia l'incredibile avventura su un pianeta popolato da esseri provenienti da molti mondi diversi e che si conclude con il nostro eroe in viaggio di ritorno verso casa. Una storia semplice, narrata in modo lineare, che si legge rapidamente e piacevolmente; senza lode né infamia. Nel complesso un libro bello e interessante impreziosito dalla dedica dell'autore.




A Lucca Collezionando, dove il Maestro era presente, l'editore proponeva anche un portfolio, a tiratura limitata, contenente cinque stampe in bianco e nero di Jeff Hawke, di cui la prima numerata e firmata.