giovedì 5 ottobre 2017

Ultime letture: Ioiò fotografo e altre storie

Nel numero 10 della prima serie della rivista Il fumetto, datato maggio 1973, in seconda di copertina si legge un appello rivolto da Franco Grillo e Camillo Conti a tutti gli associati Anaf. L'autore Sebastiano Craveri è gravemente malato e la famiglia versa in cattive condizioni economiche; per questo la sezione romana dell'associazione ha realizzato un volume con alcune sue storie, i cui proventi andranno destinati alla famiglia. Per rendere la pubblicazione maggiormente appetibile, Benito Jacovitti ha contribuito con una copertina inedita.



L'albo in questione ha la stessa data di maggio 1973 e riporta in copertina i titoli di tutte le cinque storie in esso contenute. Nelle ampie pagine sono infatti ristampati fumetti precedentemente apparsi nella collana degli Albi del Vittorioso (nuova serie), nei numeri 1, 4, 8, 20 e 40. Io non sono un amante del fumetto comico ma ho apprezzato la freschezza e la semplice comicità di queste brevi storie destinate ad un pubblico infantile. I personaggi di Craveri vivono nel paese di Zoolandia, popolato principalmente da animali antropomorfi o animali parlanti, ma vi si possono trovare anche esseri umani. Le storie sono un susseguirsi di situazioni comiche, con qualche intento educativo che non rovina la gradevolezza di questi fumetti.





Questo ed altri albi amatoriali con fumetti di Sebastiano Craveri sono reperibili sul mercato dell'usato.