lunedì 13 febbraio 2017

Ultime letture: Color Tex n. 10

La collana Color Tex è caratterizzata dall'alternanza di numeri (quelli dispari che escono in estate) con una sola storia lunga ed altri (i numeri pari autunnali) con storie brevi. Per questi ultimi fino ad ora si era trattato di quattro storie di 32 tavole ma da questo numero 10 si cambia. Le pagine complessive dell'albo salgono a 160 (uniformandosi ai numeri dispari, anche nel peggioramento della qualità della carta) e ci sono cinque storie ma non tutte della lunghezza "standard".
Il mescalero senza volto di Jacopo Rauch e Alessandro Bocci è un classico con un indiano che tenta di vendicarsi di Tex per una vecchia storia; inutile dire che fine fa l'indiano!
Rio Quemado di Mauro Boselli e Maurizio Dotti era già apparsa in bianco e nero in un albo per la Fiera di Lugano nel 2015. Per l'occasione, oltre al colore, sono state aggiunte 16 pagine con l'epilogo della storia, il "vissero felici e contenti" che prima si poteva solo intuire.
Un cavallo di pezza di Luca Barbieri e Walter Venturi è molto bella e particolare: sedici pagine con pochissimi dialoghi, decisamente inusuale trattandosi di Tex. Si toccano le corde emotive con il cadavere di una bambina di otto anni e c'è il Tex più vero, quello duro e vendicativo.
Amici per la morte di Francesco Testi e Mauro Laurenti inizia con un episodio del giovane Tex fuorilegge e prosegue "molti anni dopo"; una bella storia.
Chupacabras! di Moreno Burattini e Michele Rubini è una storia horror con le creature che succhiano il sangue delle loro vittime.
Nel complesso un bell'albo ma un po' sottotono rispetto ai precedenti. La delusione maggiore resta comunque l'abbandono della carta di qualità (quella che veniva usata per gli almanacchi, per intendersi) che rendeva i Color Tex col numero pari dei volumetti veramente speciali.




Color Tex è una pubblicazione Sergio Bonelli Editore e si trova facilmente nelle fumetterie.