giovedì 19 maggio 2016

Ultime letture: Sugar Skull

Lascia un po' l'amaro in bocca la conclusione di questa bellissima trilogia, magari a chi non conoscendo Burns si aspettava una qualche specie di lieto fine.
Riepilogando i tre volumi, abbiamo due piani narrativi: nel primo un personaggio somigliante a Tintin (viene chiamato Johnny 23), si ritrova in un mondo popolato da esseri che nascono da uova bianche e rosse deposte da regine dalle fattezze umane (almeno dalla vita in su). Più che di un'avventura si tratta della scoperta di un universo sconosciuto. Le vicende di Johnny 23 si intrecciano, con una serie di parallelismi, con la formazione di Doug, il protagonista, sul piano della realtà. Col passare degli anni si ritrova il ciuffo dritto ma non sappiamo se lui e Johnny 23 sono la stessa persona o l'uno la proiezione onirica dell'altro. Attraverso i ricordi Doug rimette insieme i pezzi della propria vita che ci vengono proposti in maniera volutamente disordinata. La continua alternanza tra i frammenti della vita del protagonista e l'immaginario viaggio di quello che si può definire un "Tintin nel paese delle meraviglie", rende la lettura più complessa ma anche più interessante. Un'opera matura, non per tutti i palati.




Il libro è pubblicato da Rizzoli - Lizard ed è facilmente reperibile in librerie e fumetterie al prezzo di 22 Euro.