giovedì 16 luglio 2015

Ultime letture: La città del non ritorno (Gli albi di Orient Express n. 23)

Ottima prova di Giuseppe Ferrandino ai testi e Massimo Rotundo ai disegni per questa storia fantascientifica (la città in cui si svolge la vicenda è su Marte) che offre molti spunti di riflessione. L'umanità si è evoluta artificialmente ed i "rinnovati" sono esseri assemblati in laboratorio con tutti gli organi coltivati a partire da singole cellule ed il sangue completamente sintetico. Possono vivere fino a 200 anni senza contrarre malattie ma sono programmati fin da prima della nascita per svolgere una determinata funzione e saranno felici della loro condizione. Tema già affrontato in altre opere ma sempre interessante. Lettura piacevole e ottimi disegni per un albo veramente bello.