giovedì 18 giugno 2015

Ultime letture: Color Tex n. 6

Secondo albo con le storie brevi di Tex; da questo numero inizia ad essere indicato sul dorso il titolo della prima avventura seguito dal classico "e altre storie". Confermato il tipo di carta, migliore di quello dei numeri dispari, che esalta la colorazione. Quattro prove che sconfessando il tradizionale stile texiano riescono ad offrire letture estremamente piacevoli, oltretutto molto diverse fra loro. La prima di Medda e Benevento è un soggetto articolato che si esalta nella sinteticità della sceneggiatura. La seconda di Burattini e Camuncoli è un Mezzogiorno di fuoco con la fase di attesa e il duello finale. La terza di Boselli e Rossi è una di quelle storie ad alto impatto emotivo, con la morale finale. Particolare, in stile Dylan Dog, la quarta storia di Recchioni e Accardi che più delle altre si discosta dal classico Tex ma in fin dei conti non ne tradisce lo spirito, anzi mette in evidenza qualcosa che era sempre stato detto fra le righe: l'impatto della figura del Ranger nella psicologia dei fuorilegge che si sono battuti con lui.