domenica 4 maggio 2014

Spezziamo una lancia per ... la collana "Graphic Journalism" del Corriere della Sera

Nel corso del 2013 sono stati distribuiti, solo in edicola o tramite il sito internet, 20 libri di varia natura e provenienza accumunati, talvolta con qualche forzatura, dall'appartenenza a quel particolare genere narrativo a fumetti chiamato "graphic journalism". Si è trattato di edizioni economiche di titoli che lo stesso editore ha mandato in libreria e fumetteria a prezzi ben più alti. La varietà della collana non è solo nel contenuto ma anche nella forma: sono infatti presenti opere a colori ed altre in bianco e nero, libri "smilzi" di 150 pagine e "mattoni" di oltre 300, tutti venduti allo stesso prezzo. Questo è stato il merito dell'iniziativa: aver permesso ad un pubblico più ampio possibile di avvicinarsi ad opere importanti ma non accattivanti ad una prima occhiata, in qualche caso di non facile lettura, ma molto interessanti.

Il vero tratto comune a tutte queste opere è infatti l'interesse che riescono a suscitare nel lettore: che siamo di fronte a racconti autobiografici o che venga affrontata la Storia, la consapevolezza che tutto o gran parte di ciò che leggiamo sia reale rende questi libri estremamente stimolanti e fonti di riflessioni.

Un paio di autori sono presenti con più di un titolo: di Guy Delisle vengono presentati i suoi 4 lavori di giornalismo grafico mentre di Joe Sacco, considerato l'iniziatore di questo genere, sono pubblicate due opere. Gli altri 14 titoli sono di altrettanti autori di svariate nazionalità. L'enorme varietà di stili grafici e narrativi presente in soli 20 libri è un altro dei punti di forza di questa raccolta.